Casalbeltrame è davvero una sorpresa in mezzo alle risaie!

Abitata già dall’anno 100 a. C., durante il Medioevo si legò strettamente alle vicende storiche della vicina Biandrate, legame per il quale fu distrutta prima nel 1168 e poi nel 1358 dall’esercito di Milano, condotto da Galeazzo Visconti. Di pieno Quattrocento è il celebre gruppo ligneo raffigurante la Pietà, donato ai Musei Civici di Novara nel 1910. La metà del XVI secolo è l’apice dello sviluppo economico e dell’incremento demografico: l’impianto urbanistico del ricetto ne testimonia ancora oggi la ricchezza. A “marchiare” il territorio nei secoli è però la nobile famiglia Gautieri, che, estintasi nella linea maschile, si è suddivisa in quella femminile nei rami dei conti Bracorens di Savoiroux, dei conti Marengo di Moriondo e dei marchesi Cuttica di Cassine.

Il paese ospita oggi diverse realtà culturali: il Museo Etnografico dell’Attrezzo Agricolo ‘L Civel, un museo multimediale che racconta le memorie della terra di risaia attraverso audio, video, esperienze tattili e un allestimento innovativo e accattivante (è particolarmente indicato per le scuole di ogni ordine e grado e per i visitatori che vogliono esplorare le “terre d’acqua” e le loro tradizioni); Materima, una collezione privata di sculture del Novecento degli autori più importanti del panorama italiano e non solo (Pomodoro, Manzù, Messina, Vangi, Bodini, Park Eun Sun, Consagra eccetera), allestita nel giardino della imponente Villa Gautieri; l’Oasi palude di Casalbeltrame, dove fare birdwatching; Sant’Apollinare, secondo la tradizione sede templare e oggi gestita dai Padri Ricostruttori; il Premio La Rana d’Oro assegnato da 40 anni dall’Associazione Arpitesca a personaggi di spicco del panorama artistico, scientifico e culturale. E non si può dimenticare che Casalbeltrame è la patria del riso nero: il Riso Venere e il Riso Artemide arrivano proprio da qui!

A pochi chilometri, poi, ci sono l’abbazia di San Nazzaro Sesia, la chiesa cimiteriale di San Pietro a Casalvolone, il rinnovato Castello di Vicolungo e, a 15 km da un lato e dall’altro, le città di Novara e Vercelli. Insomma, ce n’è per tutti i gusti!