Carpignano Sesia, San Pietro In Castello, interni

San Pietro In Castello, interni

La chiesa di San Pietro

La chiesa è datata all’interno del ricetto di Carpignano Sesia nell’XI secolo.

Carpignano in quei secoli era sotto il dominio dei conti di Pombia e successivamente dei conti di Biandrate e aveva in San Pietro la cappella castrense. Nel 1141 i conti di Biandrate affidano la chiesa ai monaci benedettini cluniacensi, in dipendenza del Priorato di San Pietro di Castelletto Cervo. Abbandonata dal XV secolo, la chiesa venne sconsacrata nel 1855.

Dell’antica costruzione si sono conservate le mura delle absidi, ben riconoscibili nello stile romanico grazie alla presenza di lesene e archetti in cotto.

L’interno è diviso in tre navate e si nota chiaramente  la sopraelevazione del XIII secolo.

Carpignano Sesia, San Pietro In Castello, dettaglio affreschi

Carpignano Sesia, San Pietro In Castello, dettaglio affreschi

Si possono vedere importanti affreschi romanici databili al XII secolo: il catino absidale è interamente occupato dalla figura del Cristo Pantocratore, con la Madonna personificazione della Chiesa e San Giovanni Battista.

Sotto, la consueta teoria degli Apostoli. Gli altri affreschi risalgono invece al XV secolo: un’Annunciazione e alcune figure di santi sui pilastri tra cui una elegante Santa Caterina da Siena.

La Cantina del Torchio

La struttra del torchio a peso, risalente al 1575

La struttra del torchio a peso, risalente al 1575

La chiesa di San Pietro si colloca nell’antico ricetto, dove si può vedere anche un grande torchio in legno, detto alla “latina”, del 1575 (la data è incisa sul grande tronco squadrato).

Esso si inserisce in una costruzione tipica del XIV secolo, composta dalla fusione di diverse cellule del ricetto accorpate in tempi successivi, con il piano alto di XV secolo.

Ascolta la presentazione del ricetto di Carpignano Sesia realizzata a Giugno 2015

Raggiungi il ricetto e la chiesa di San Pietro con questa mappa

Spazi Medievali (Candelo, Gattinara ecc.), LogoIl contenuto di questa pagina è stato realizzato da Esplora&Gusta Media Team nell’ambito del Media Tour #spazimedievali, in collaborazione con Associazione Culturalmente di Biella.