Era la fine di Giugno quando il Direttore di Confartigianato Biella, Massimo Foscale così commentava: «Tutto sta procedendo secondo le più ottimistiche previsioni, sia per noi organizzatori dell’evento, sia per le nostre Imprese Artigiane che hanno creduto e voluto fermamente partecipare al workshop tenutosi nella giornata di Giovedì 29 Giugno nell’accogliente scenario del Relais S.Stefano di Sandigliano…». Tutto avveniva in seguito all’ospitalità di una delegazione di Dirigenti cinesi in rappresentanza delle più prestigiose aziende dei settori “tessile/moda” che la Cina annovera e, grazie alle quali, il fatturato globale cinese di settore ha superato, nella scorsa annualità, i “mille” miliardi di dollari.

Ed oggi, Cristiano Gatti, Presidente di Confartigianato Biella, al ritorno da una frenetica, intensissima settimana in Cina, accompagnato dal Vice Presidente Andrea Fortolan e da una qualificata rappresentanza di aziende biellesi e cuneesi grazie alla collaborazione con Confartigianato Cuneo, per partecipare alla Fiera di Nanjing nel distretto tessile di Jiangsu, altrettanto commenta: «Non trovo le parole adatte per descrivere l’accoglienza, l’ospitalità e la grande considerazione che le Autorità cinesi hanno voluto riservare a me personalmente ad Andrea Fortolan ed all’intera delegazione biellese di imprenditori, per questa straordinaria partecipazione ad una delle più prestigiose fiere internazionali del settore tessile che esistano al mondo».

«Non abbiamo mai avuto necessità di pensare a qualsiasi tipo di trasferimento, neppure nei rari momenti in cui potevamo disporre di un po’ di tempo libero. Siamo stati ospiti di CCPTEX, la società promotrice dei massimi eventi fieristici in campo tessile in Cina, da cui la partecipazione alla fiera di Nanjing. L’organizzazione della fiera ci ha riservato ed allestito, a costo zero, una splendida area espositiva interamente dedicata a Confartigianato Biella ed alle proprie aziende. Gli onori che abbiamo ricevuto sono difficili da descrivere, come pure le forti emozioni che la signorilità ed il rispetto, atteggiamenti tipici della cultura del popolo cinese non potevamo certamente immaginarli, basti pensare che siamo stati ricevuti in privato dal Governatore della Provincia di Jiangsu che ha voluto fare visita alla nostra postazione espositiva. Siamo stati ospitati per alcune cene ed i pernottamenti in un lussuoso hotel nel quartier generale della “Heilan Group”, azienda leader del tessile-abbigliamento cinese, con 65.000 dipendenti nella Provincia di Jiangsu».

«Abbiamo potuto visitare altre aziende tessili, tra le quali la “Sunshine Group” che dà lavoro a 20.000 dipendenti, all’interno della quale abbiamo avuto un lungo colloquio con alcuni loro dirigenti ed un contatto molto interessante avuto con la titolare della Jiangsu Sunshine Group, Signora Lifen Chen, con la quale abbiamo concordato e già fissato un incontro di lavoro a Roma, in calendario il prossimo 25 Settembre. Queste due straordinarie aziende, Helian e Sunshine, si trovano nella città di Jiangying facente parte del distretto di Zhangjiangan nella Provincia di Jiangsu e, da un incontro avuto con le autorità territoriali, tra le altre cose di cui abbiamo discusso, è emerso il desiderio di questa città di gemellarsi con Biella».

«Siamo stati inoltre ospiti dei titolari e dirigenti di altre importanti aziende tessili, la S-deer e la Bosideng, mentre l’ultimo giorno della nostra permanenza in Cina ci ha visti ospiti della Shanghai Textile Group (SHANGTEX) che vanta un fatturato annuo di 9 miliardi di dollari, all’interno della quale, in una tavola rotonda, le nostre imprese hanno potuto illustrare le loro attività alla presenza di: Vice Presidente e Presidente della SHANGTEX per l’Europa Shao Feng, Xu Qi del dipartimento fashion di Shangtex Group, Wang Dong’en della compagnia investimenti capitali cinesi in Europa, Mr Wang interessato a fusioni e a acquisizioni, Tian Ling della compagnia Shangtex Europe, altri dirigenti dei vari dipartimenti di import & export, Ruan Lanying SFW Mode Shanghai per e-commerce, Yang Yanlan della Prolivon abiti su misura, Sheng Wubin della Ningbo Mondiland Apparel Company che produce abiti per uomo».

«Grande soddisfazione nostra e delle nostre aziende che hanno potuto sviluppare interessanti contatti per un verosimile, significativo sviluppo delle loro attività, diversamente non immaginabile».

«Abbiamo già registrato e condiviso con alcuni dirigenti cinesi – conclude il Presidente Gatti – alcuni importanti prossimi appuntamenti: oltre all’incontro con la titolare della Jiangsu Sunghine Group a Roma il prossimo 25 Settembre, il Presidente di CCPTEX ed il Presidente del “Gruppo Tessile” di Shanghai saranno con noi a Biella nel prossimo mese di Novembre, mentre, con ogni probabilità, altre imprese biellesi si aggiungeranno a quelle dell’attuale delegazione per partecipare nel mese di marzo 2018 alla Fiera Internazionale di Shanghai… Una cosa è certa: il Made in Italy e, nel nostro caso, il Made in Biella, continuano ad essere al centro dell’attenzione del mondo intero e la Cina, per buona pace di tutti, non fa certo eccezione!».